Tania Schifano

Ciao sono Tania!

  • Tania Schifano
  • Garda, Italia
  • Parlo: Français

Esperienze

Tania non ha ancora pubblicato Eesperienze

Postcarts

Tania non ha ancora pubblicato Postcarts

Chi sono

ARTISTA PERFORMER Sempre in viaggio mutazione continua dell’essere

Prezzo Opere: Da € 50,00 a € 2000,00
Nata a Mazara del Vallo (TP), ha vissuto in Sardegna e in Lombardia prima di trasferirsi in Umbria. Vive e lavora sul Lago di Garda.



Docente di Scienze Motorie presso I.I.S. Marie Curie di Garda, ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Perugia ed è stata socia straordinaria dell’Associazione 100 Pittori di Via Margutta.



Ha esposto in diverse mostre collettive e personali – sede della Commissione Europea- e le sue opere figurano in collezioni private e pubbliche - Park Hotel di Perugia.



Ha seguito in Val d’Orcia un corso d’arte con Lynn Sures,docente del Corcoran College of Art and Design di Washington.



Ha scritto “Pensieri visivi, punti di partenza e appunti di viaggio”. Un catalogo che attraversa un decennio del percorso artistico

dal 1995 al 2005 con poesie scritte dalla stessa autrice. Collabora con il Comune di Bardolino per la formazionedi corsi d’arte rivolti ai bambini.

Dal 2012 inizia un percorso di pittura digitale e musica d’insieme con il percussionista Sergio Pesca, spaziando tra atmosfere ambient, free jazz e poliritmia etnica.

Dal 2015 partecipa annualmente al festival GardaJazz come performer in live di pittura digitale e come pittrice a Palazzo Pincini Carlotti
Laurea in Scienze Motorie e sportive a Perugia, 1982

Corso di Educazione all’immagine , Distretto scolastico, Perugia ,1984.

Ha frequentato l'Accademia delle Belle Arti di Perugia, 1992

Ha seguito in Val d’Orcia un corso d’arte con Lynn Sures docente del Corcoran College of Art and Design di Washington, nel 2003

PRINCIPALI ESPOSIZIONI



Bergamo, Galleria Fumagalli, 1989

Assisi, Sala Espositiva "Le Logge", 1991

Foligno, Ex-chiesa del Suffragio, 1994

Roma, Associazione100 Pittori via Margutta, 1995

Roma, Galleria Forum, 1996

Roma, Associazione100 Pittori via Margutta, 1996

Spoleto, Festival dei due Mondi, 1997

Roma, Concorso opere d’arte INPDAP, 1997

Roma, Associazione100 Pittori via Margutta, 1997

Trevi(PG), Palazzo Lucarini Flash Art Museum, 1998

Marsala, Ex-convento del Carmine,1998

Spoleto, Galleria Polid’Arte,1998

Padova, Arte Fiera, 1998

Foligno, Progetti Interni, 1998

Bologna, Banca Popolare di Milano, 1999

Roma, Galleria Forum Interart, 1999

Roma, Associazione100 Pittori via Margutta, 1999

Lussemburgo, Commissione europea, 1999

Spoleto, Galleria Polid’Arte, 1999

Padova, Arte Fiera, 1999

Seregno (MI), BpM – D’ARS,2000

Roma, BpM – D’ARS, 2000

Perugia, Agosto Corcianese, 2000

Gent (Belgio), –Lineart 2000

Parma (BpM), 2001

Trevi (PG), Flash Art Museum, 2001

Monza (BpM), 2001

Lussemburgo, Parlamento Europeo, 2001

Bergamo (BpM), 2001

Piacenza, Pulcheria Arte, 2001

Ljubljana(Slovenia),W. Festival Art on paper ,2001

Torre Matigge, (PG), Fantauzzi 2002

Trevi (PG), Hotel TREVI, 2002

Citta di Castello (PG), Alkaest, 2002

Roma, Palazzo Valentini, 2003

Foligno, Palazzo Trinci, 2003

Cortona, Fortezza Medicea Girifalco, 2003

Milano, D’Ars, 2004

Ferrara, Palazzo ex-Borsa di Commercio, 2004

Bardolino (VR), Sala della Disciplina, 2014

Garda, Palazzo Pincini Carlotti, 2015
Lazise (VR), Sala Civica, 2015

Garda, Palazzo Pincini Carlotti, 2019















Data: 3 Giugno 2020
Titolo: CENNI CRITICI
CENNI CRITICI



Pare che l’artista stia per raggiungere l’antico sogno di rappresentare l’invisibile, tanto è arrivata al limite dell’essenziale. Una luce che traspare dalla luce dipinta. Una luce da ascoltare più che da vedere. Una presenza che va intuita ma che infine individuata ci appaga.

Grazia Chiesa, Direttrice della D’Ars



Lei è astratta, rarefatta, preziosa e fluida…incontri spirituali, pura volontà d’ascesi, ricerca delle percezioni originarie del feto.

Annamaria Polidori, Direttrice della Polid’Arte



Il lavoro pittorico di T.S. è volto essenzialmente a togliere colore,

a scavare, a bucare le trasparenze, a graffiarle e magari farle esplodere in spirali di energia luminosa : tutto sempre in modo raffinato e vibrante.



Eugenia Serafini, Docente di Storia dell’Arte



Una lirica esaltazione della viva esperienza sensoriale insieme ad una rivelazione della realtà psichica profonda. Leggerezza e sospensione sono espresse in forma sintetica ,a volte simbolica. Questo il filo conduttore dell’artista dalle profonde radici mediterranee.

Alceste Innocenzi, Giornalista della Gazzetta di Foligno



Paesaggi adombrati dalla mano dell’uomo, terre solcate da aratri primitivi, tonalità offerte dalla chimica del terreno sono i sentimenti profondi che emergono in primo piano… Una ricerca che…mira a misurarsi col sentimento religioso di cui il segno è pervaso.

Eugenio Giannì, Estetologo e teorico dell’arte



Tania stende il colore direttamente con le mani sulla superficie della carta-stracci quasi a voler stabilire con essa un rapporto di continuità esistenziale; il risultato che ne viene fuori è una superficie quasi monocroma. Uniformi, senza linee, senza forme nette e senza incidenti, le sue carte come le sue tele rompono con ogni particolarità, relatività, contingenza, in nome di un’esigenza di espressione mistica.

Mara Predicatori, Responsabile museale



Hanno inoltre parlato di me :

Alfonso Marchesi, Jaime Navarro Font, Sciamanna Enrico, Don Lino Lazzari, Rosalba Magliani, Antonella Tartamella, Franco Gentilucci, Chiara Carfi, Simonetta Pancieri, Flavio Manni





Il mio mondo, i miei luoghi

Home Gallery I dati sulla posizione esatta dell'atelier dell’artista sono forniti dopo la conferma della prenotazione dell'Esperienza.