Greta Bragantini

Ciao sono Greta!

  • Greta Bragantini
  • Verona, Italia
  • Parlo: Italiano, English

Esperienze

Greta non ha ancora pubblicato Eesperienze

Postcarts

Greta non ha ancora pubblicato Postcarts

Chi sono

Dedicatasi agli studi di coreografia, nel 2001 è ballerina di Kaleidos Company (MN) e coreografa di varie sfilate, eventi e spettacoli hip hop. Nel 2002 crea Exagon Dance Company e mette in scena la sua prima produzione teatrale “Carmen”, lavorando contemporaneamente alla produzione “Kaos Music” di V. Benedetti (BS).

Nell’estate 2002 vince una borsa di studio (full scholarship) presso la scuola STEPS ON BROADWAY (N.Y. City) dove perfeziona lo studio di danza e coreografia.

Nel Febbraio 2003 cura la coreografia per la cerimonia di premiazione della FIS Nordic Sky – Mondiali di sci – Val di Fiemme. Pochi mesi più tardi partecipa al Festival del Garda in qualità di ballerina e coreografa.

Dal 2003 amplia inoltre il suo ruolo dedicandosi alla direzione artistica di varie scuole e alla preparazione di giovani aspiranti ballerini, inseriti in corsi professionali da lei stessa tenuti.

Nel 2004 fonda, a Villafranca (VR), AUDITORIUM BALLET – Centro Professionale Danza, con l’intento di fornire una formazione di alto livello a chi si approccia alla danza sia in prospettiva amatoriale che professionale. Vince il Premio Miglior Coreografia nel 2005 ad AGON – Rassegna di Scuole – Teatro Nuovo di Torino ed alla rassegna LECCESTATE, e viene inoltre selezionata da Mauro Astolfi per un laboratorio sperimentale di coreografia. Nel 2006 sale sul 1° e 2° gradino sul podio del concorso di Danza – Ciampino (RM) con le coreografie “Amiotik” e “Poursuite”; sempre allo stesso Concorso conquista il 1° posto anche nella categoria Junior con “Evidence”.

Nel 2006 fonda la Compagnia AUDITORIUM BALLET JUNIOR, con cui è finalista al Concorso Internazionale DANZASI’ con “Poursuite” e vince il 3° Premio al Concorso Coreografico MODENADANZA nel 2007 con “Chioma”.

Nel 2007 la compagnia debutta con lo spettacolo “LE STANZE DEL DESIDERIO”, sul palco del Teatro Camploy di Verona, mentre partecipa, in qualità di coreografa e ballerina, alla IV Edizione della Rassegna “Eterotopie” con la performance SONORIKA IV,a Mantova. Tra il 2007 e il 2008 incentiva fortemente la sua produzione artistica: oltre alle riedizioni di “Le Stanze del Desiderio” e “Sonorika IV”, rende gli allievi dei suoi corsi professionali protagonisti degli spettacoli “Il Pianista sull’Oceano” e “Il Suono e lo Sguardo”. La stagione 2008/2009 l’ha vista portare in scena un nuovo spettacolo,“Interno con Vista”, con la sua Compagnia Giovanile Auditorium Ballet Junior e partecipa alla prestigiosa rassegna per giovani coreografi “Avvertenze Danza”, organizzata a Roma dall’Accademia Nazionale di Danza con il sostegno del Ministero dei Beni Culturali.

Nel 2009 vince un bando di finanziamento indetto da un consorzio di comuni di Verona, nell’ambito dell’iniziativa rivolta ai giovani “Bando Alle Ciance 2009”.

Nel 2010 fonda la compagnia IUVENIS DANZA, debuttando in NOTTE DELLE DANZA, a Mantova.

Dal 2010 è Direttrice Artistica e parte del corpo docente della Cruisin\' Modern Jazz Hdemy per la sede di Verona, che ne fa progetto pilota.

Dal 2012 è docente e coreografa del progetto THEATRE BOX, corso di alta formazione per danzatori per l\'inserimento nella compagnia IUVENIS DANZA, assieme ai maestri Daniele Ziglioli e Giovanna Venturini.

Forte della sua solida preparazione tecnica e del suo estro coreografico si dedica inoltre all’insegnamento presso la sua scuola - con risultati importanti: molti suoi allievi superano annualmente le audizioni per le più importanti Scuole di perfezionamento in Italia e all’estero - e tiene Stages e Seminari di danza Modern-Jazz e Contemporanea in varie città d’Italia. Dal 2010 è Direttrice Artistica e parte del corpo docente della Cruisin\' Modern Jazz Hdemy per la sede di Verona, che ne fa progetto pilota.

Dal 2012 è docente e coreografa del progetto THEATRE BOX, corso di alta formazione per danzatori per l\'inserimento nella compagnia IUVENIS DANZA, assieme ai maestri Daniele Ziglioli e Giovanna Venturini.



ENGLISH:



In 2001 she danced for the Kaleidos Company (MN) and at the same time, inspired by the art of choreography, was a choreographer of different events, hip hop performances and fashion shows.

In 2002 she founded the Exagon Dance Company and performed her first theatrical production called “Carmen”. Beside that, she produced “Kaos Music” di V.Benetti (BS).

During summer she received a full scolarship for the STEPS ON BROADWAY SCHOOL (N.Y.City) where she got the opportunity to refine herself as a performer and choreographer.

In Febraury 2003 she has been chosen to lead the prize-giving cerimony of the FIS Nordic Sky – Sky Worldwide Championship – Val di Fiemme. Few months later, she took part to the Festival del Garda both as a dancer and choreographer.

Since that year she has enlarged her position by becoming artistic director of several schools and by offering training to young students through professional courses that she personally follows.

In 2004 she founded AUDITORIUM BALLET – Professional Dance Centre in Villafranca (VR), with the goal of a high level standard bothin amateur and professional courses.

She has received the Prize for best choreography with AGON at Schools’ Festival – Teatro Nuovo Torino, at LECCEESTATE’s Festival (2005) and she has been selected for a experimental choreography lab by Teacher Mauro Astolfi.

In 2006 she received more gratifications by getting 1st and 2nd place at the Dance Champioship – Ciampino (RM) with the production “Amiotik” and “Poursuite” and also 1st place with the solo “Evidence” (Junior’s category).

During the same year she started a new company: AUDITORIUM BALLET JUNIOR who got through to national final at the International Championship DANZASI’ (2006) with “Poursuite” and 3rd place at the Choreographic Championship MODENADANZA (7th January 2007) with “Chioma”.

On the 2007 the company made its debut with “LE STANZE DEL DESIDERIO” (the rooms of desire) on the important stage of Camploy’s Theater in Verona and in the same year G.Bragantini took part to the IV Edition’s Festival “Eterotopie” with the new performance SONORIKA IV (Fruttiere Palazzo Te’ – Mantova).

Between 2007 and 2008 she was able to stimulate her artistic production: a second edition of “Le Stanze Del Desiderio” and “Sonorika IV” have been made plus new ones called : “Il Pianista sull’Oceano” e “Il Suono e lo Sguardo”.

Season 2008-2009 is mainly based on the brand new performance of Auditorium Ballet Junior called “Interno con vista” which develops the intimate but, at the same time, universal concept of the house. An extract of it had been selected for an important festival of choreography (“Avvertenze Danza”) organized by the National Dance Academy in Rome.

Another performance during season 2009-2010 was financially supported by the political association that includes all the small and bigger towns of Verona’s province. This show was part of a project called “Bando alle Ciance 2009” dedicated to young people.

Since 2010 is the Artistic Director and part of the teaching staff of the Cruisin’ Modern Jazz Hdemy in Verona.

The most recent achievement, in 2011, was a 1st Prize for best group choreography at the championship “Spazio in danza” – Lodi and she has been to asked to be active part ad teacher at the international workshop “Modern Side”.

In 2012 she started with a new company IUVENIS DANZA, with which debut in NOTTE DELLA DANZA (Mantova).

Also in 2012 she started a new project for young dancers, THEATRE BOX, a high training course for the insertion in the company, along with others International teachers and choreographers.

Strong dance background, choreographic talent and teaching devotion resulted in great achievements: lots of Greta\'s students regularly pass auditions for the most important professional schools in Italy and abroad.

She also teaches Modern-Jazz and Contemporary classes all around Italy.

Formatrice tecnica classica, modern e contemporanea nei corsi professionali presso:

AUDITORIUM BALLET - Centro professionale Danza - VERONA

ARTEDANZA - Padova

ALCHIMIA BALLET - Brescia
Data: 5 Luglio 2020
Titolo: HOMO-LOGO
PRODUZIONE IUVENIS DANZA

in collaborazione con AUDITORIUM BALLET

anno 2013-2014



Coreografie:

Choreography:

Greta Bragantini e Giovanna Venturini



Interpreti:

Dancers:

Iuvenis Danza



Descrizione:

Il tema della libertà e delle forze ad essa ostili è immenso, infinite sono le riflessioni possibili e nulla sembra poter rendergli piena giustizia nella sua enorme complessità. Tuttavia, senza alcuna presunzione di esaustività, né tantomeno di completezza, Homo-Logo scaturisce proprio da queste riflessioni intorno ad un argomento certamente arduo, ma connaturato al nostro tempo, al nostro essere nel presente, alla natura stessa dell’uomo.

La società appare oggi sull’orlo di un baratro, in cui in nome di un’asettica e costrittiva globalizzazione, ogni peculiarità individuale risulta fortemente condizionata dall’uniformità di massa. Tutto sembra indirizzarsi verso una manipolazione sottile e silenziosa di ambienti, pensieri e sentimenti, creando così una deviata e deviante confusione tra il concetto di uguaglianza e quello di omologazione. Lo spazio scenico diventa dunque simbolo ed evocazione di una condizione esistenziale. In questo luogo-non luogo nascono dinamiche e relazioni in una dialettica costante tra un’uniformità che induce a percorrere traiettorie precise e uno slancio di rottura, un istintuale desiderio di fuga. Nell’abitare questa distopia si aprono spiragli di rinascita, in cui l’urgenza rende vera ogni finzione.



HOMO-LOGO è un lavoro ideato e realizzato dalle coreografe GRETA BRAGANTINI e GIOVANNA VENTURINI con un gruppo di giovani danzatori attraverso un lungo percorso di ricerca creativa e coreografica che ha portato i giovani interpreti ad indagare le possibilità comunicative ed espressive della danza. Attraverso l’esplorazione di questo linguaggio artistico non solo si diventa veicoli di emozione, ma si indaga se stessi donando qualcosa di sé e sfiorando l’essenza. Questo l’intento del progetto, questo il percorso, questo il suo più alto valore.



Description:

HOMO-LOGO is a work conceived and created by Greta Bragantini e Giovanna Venturini with a group of young dancers through a long process of research and creative choreography that brought the young performers to investigate the possibilities of communication and expression of dance. Through the exploration of this artistic language everyone can become vehicles of emotion, but we investigate themselves by giving something of himself and touching the essence. This is the intent of the project, this is the path, this is his highest value.

Data: 5 Luglio 2020
Titolo: LOUD and CLOSE
26 e 27 APRILE 2014

AUDITORIUM WORK OUT

presenta

LOUD and CLOSE

Coreografie: Greta Bragantini , Enrico Morelli, Giovanna Venturini

Contributo Coreografico e Scenografie: Matteo Cattonar

Interpreti: Danzatori del Progetto Auditorium Work Out

LOUD and CLOSE

Ci sono cose che vorremmo dire, ma sappiamo che potrebbero fare male, così le seppelliamo e lasciamo che facciano male a noi. Ci sono cose che la parola non coglie, non traduce.

Questo il territorio di indagine: entrare là dove la parola non basta, dove occorre fare appello ad altri livelli di comunicazione.

Il corpo diventa così lo strumento per dire quello che la parola non riesce a dire. Esplorare il silenzio significa inventare il vero, significa ricordare le cose che non si voleva perdere ma si sono perdute.

E dentro questo spazio si impara a restituire senso al gesto, a ricoscere che occhi e orecchie e mani non sono abbastanza grandi per abbracciare tutto il cambiamento, per accogliere la memoria.

Siamo fatti anche di quello che abbiamo perso.



INFO E PRENOTAZIONI:

Tel. 045/2870056 - Mob. 348/7620640 (dopo le 15.30)

Email: info@auditoriumballet.com
Titolo: WORK OUT


WORK OUT si delinea come un corso di alta formazione rivolto a giovani danzatori fortemente motivati nello studio e nella pratica della complessa disciplina artistica della danza.

WORK OUT ha l’obiettivo di realizzare un percorso di perfezionamento tale da costituire un’esperienza formativa determinante anche in vista di un avviamento alla danza come professione.

Il progetto si rivolge ad un numero ristretto di allievi/danzatori attentamente selezionati attraverso un’audizione per valutare il livello di preparazione tecnica, ma anche le capacità attitudinali ed espressive di ciascuno.

WORK OUT si prefigge non solo il compito di accrescere il bagaglio tecnico dei danzatori/allievi, ma soprattutto di fornire l’occasione di compiere un percorso di crescita individuale, un’esperienza di alto valore artistico e culturale.

WORK OUT propone un lavoro teso a sviluppare la dinamica del movimento, l’impatto emotivo del gesto scenico, migliorando sia le qualità individuali che la dimensione coreutica. Lo scopo è quello di valorizzare le diversità e le particolari caratteristiche di ogni partecipante al progetto, accrescendone in modo significativo le possibilità creative ed espressive. Inoltre il lavoro considera fondamentale e determinante il contributo di ciascuno sia nella relazione tra allievi/danzatori che nella reciprocità del rapporto allievo/insegnante.

Solo così il gruppo risulterà attivo e profondamente coinvolto in ogni processo creativo e coreografico.

WORK OUT prevede lo studio di varie tecniche di danza, di differenti approcci e modalità stilistiche. Gli allievi studiando con tre insegnanti e coreografi potranno misurarsi con orientamenti diversi nella pratica della danza, ognuno dei quali contribuirà a rendere il percorso il più possibile completo, intenso e stimolante.

Il progetto implica inoltre un momento conclusivo nella realizzazione di uno spettacolo che verrà presentato al pubblico in un adeguato contesto scenico e che sarà poi replicato in varie rassegne. Tale momento performativo risulterà tappa fondamentale del percorso in cui i giovani interpreti saranno chiamati a portare sulla scena il risultato del percorso formativo e creativo appositamente realizzato durante il corso.

Questo risulta quindi il messaggio educativo del progetto WORK OUT: preparare giovani allievi ad essere interpreti il più possibile completi e flessibili, sviluppando la consapevolezza che la danza è prima di tutto un’arte e come tale una delle più alte espressioni del sé.

WORK OUT rappresenta dunque un’importante occasione di crescita artistica ed individuale all’interno di un percorso complesso e di alto profilo professionale.

WORK OUT si delinea inoltre come la naturale prosecuzione di un progetto che ha preso vita durante l’anno accademico 2012-2013. Il progetto artistico nato dal percorso formativo ha portato alla realizzazione di uno spettacolo (HOMOLOGO) che è stato presentato con successo in varie rassegne e concorsi ottenendo ottimi consensi. Inoltre è stato selezionato da ORIENTE OCCIDENTE (importante festival di danza contemporanea) per la realizzazione di una co-produzione che debutterà nella primavera del 2014.

Titolo: IUVENIS DANZA
La Compagnia “Iuvenis Danza”, fondata nel 2010 da Greta Bragantini, debutta durante la Notte della danza a Mantova, con la performance “Drums”.

Da allora è andata in scena in molte e variegate occasioni:

- produzione “Casa di Bambole”, Cor. Greta Bragantini: Stagione Teatrale Estiva di Villa Venier (Sommacampagna, VR)

- primo premio nella sezione Modern Gruppi al Concorso "Spazio in danza" 2011 di Lodi e terzo premio nella categoria Senior Modern Gruppi al Concorso Danzasì 2012, con la Coreografia "Voyage" di Greta Bragantini;

- produzione “Relive”, Cor. E. Bressan e G. Bragantini, in collaborazione con la Relive Wolrd Wide Association: “Serata Relive” presso Auditorium della Gran Guardia (VR); “Oscar della Lirica 2012” presso Teatro di Torre del Lago Puccini (LU); “I Cinque Elementi” presso Teatro Romano di Verona.

- performance di inaugurazione del rinato Cinema del Carbone di Mantova

- produzione “The Space Between Us”, Cor. G. Venturini, portato in scena, insieme ad “HOMO- LOGO”, a Mantova (Rassegna “AltroTeatro”, Spazio Studio S.Orsola, e Rassegna Teatrale del Cinema del Carbone), Pavullo MO (Rassegna Estiva).

- secondo premio al “Concorso Ensemble” di Verona e al “Valpolicella Hip Hop & Modern Jazz Festival” di S. Ambrogio di Valpolicella, con l’estratto “Amore Buio”, Cor. G. Venturini

- produzione “HOMO-LOGO”, Cor. Greta Bragantini, con ottenimento della residenza artistica presso il CID di Rovereto e della coproduzione del Festival Oriente Occidente, portato in scena a Mantova (Rassegna “AltroTeatro”, Spazio Studio S.Orsola, e Rassegna Teatrale del Cinema del Carbone), Pavullo MO (Rassegna Estiva), Rovereto TN (Residenza Artistica CID).

Un estratto dello spettacolo è stato rappresentato a Verona, presso la libreria Feltrinelli, in occasione della presentazione del Festival Oriente Occidente 2013 di Rovereto (TN).
Titolo: HOMEWORK - Spazio off
Auditorium Ballet inaugura il nuovo spazio performativo "HOMEWORK".

Un nuovo particolare allestimento dei propri spazi, per la condivisione dell'arte nelle sue molteplici forme, a partire dalla danza, ma non solo.

Una nuova possibilità per dare visibilità al lavoro dei propri associati e a quello di chi cerca uno spazio performativo alternativo all'esperienza teatrale, che offra una metratura ampia, in un contesto sperimentale.



La struttura offre tre sale, utilizzabili anche contemporaneamente, per performance "work in progress", estratti di lavori esistenti, mostre, eventi, installazioni, residenze artistiche e sperimentazioni di arti varie.



Per ULTERIORI INFORMAZIONI:

info@auditoriumballet.com

045/2870056 - Mob. 3479449222/3487620640



Auditorium Ballet opens its new performance space "HOMEWORK."

A new special shape of its spaces, for sharing art in its many forms: dance, but not only.

A new opportunity to give visibility to the work of its members and to every artist looking for a performance space different from theatrical experience, offering a wide surface area, in an experimental context.



The property offers three rooms that can also be used simultaneously for performances "work in progress", extracts from existing works, exhibitions, events, installations, residencies and experimental arts.



FURTHER INFORMATION:

info@auditoriumballet.com

Il mio mondo, i miei luoghi

Home Gallery I dati sulla posizione esatta dell'atelier dell’artista sono forniti dopo la conferma della prenotazione dell'Esperienza.