LUCA  DI CASTRI

Ciao sono LUCA !

  • LUCA DI CASTRI
  • Firenze, Italia
  • I speak: Italiano, English, Français

Experience

Postcarts

LUCA non ha ancora pubblicato Postcarts

About me

Nato nel 1972 a Firenze, ha studiato grafica e fotografia all'Istituto d'Arte di Firenze e cinema e teatro al D.A.M.S. di Bologna. Ha lavorato nel teatro realizzando scenografie e costumi e nel ruolo di performer. Nel 2003 ha ottenuto una borsa di studio per approfondire le tecniche di incisione a Creta, nell'ambito del progetto europeo Leonardo. Inizia ad esporre in personali e collettive dalla metà degli anni Novanta e a partecipare a fiere e concorsi ottenendo riconoscimenti di pubblico e critica, come: il secondo premio al concorso Cromica a Bibbiena nel 2012; il primo premio al concorso Caran d’Ache a Firenze nel 2011; il secondo premio al concorso per il centenario del Manifesto Futurista indetto dal Caffè Storico Letterario Giubbe Rosse di Firenze nel 2010; il premio manifesto/copertina al Premio Italia per le Arti Visive nel 2009 curato dalla rivista Eco d'arte moderna e il primo premio al concorso internazionale Piccolo Formato della Galleria La Pergola Arte di Firenze nel 2008. La prima personale, "La fabbrica delle nuvole" è presso la Libreria antiquaria Focardi di Firenze nel 1997 a cui fanno seguito, tra le principali, nel 2002 "Cosmopoli", con catalogo a cura di E. Mazzini, a Villa Bandini a Firenze, con il patrocinio del Comune di Firenze; nel 2007 "Limine" allo Spazio Art-Art a Impruneta; nel 2008 a Villa Magnaguti a Cerlongo di Goito; nel 2011 "Notturni" allo Studio Ardesia a Firenze; nel 2012 "Viaggio blu" alla Galleria Studio d’arte 102 ad Alessandria; nel 2013 a Fiesole "Apparenze" con catalogo a cura di G. Faccenda; nel 2015, "Apparenze#3" a Milano, "Apparences" a Strasburgo (Francia) e "Apparenze#5" ad Arezzo. Tra le rassegne ricordiamo nel 1995 "Artisti al muro!" all'ex stazione Leopolda a Firenze; nel 2003 "Innesti Doc 2003" a Panzano in Chianti nell’ambito di Tuscia Electa; nel 2009 "Symbolica" allo Studio E. Riotto a Pietrasanta; nel 2010 "Nuovo Umanesimo" alla Galleria Logos a Roma; nel 2011 "Teleporto - arte fuori onda" all'Aula del Mare ad Ancona; nel 2012 "Viaggio nel contemporaneo" a Saragiolo-Siena; nel 2013 "Nuove Conexion" a La Plata (Argentina); nel 2014 "Manufaktura Satyry" a Zyrardow, in Polonia. Nel 2010 il Museo di arte moderna e contemporanea Telesiamuseum di San Roberto, Reggio Calabria, acquisisce il quadro "Toro in Aspromonte"; nel 2011 realizza tre grandi formati per il Caffè Storico Letterario Giubbe Rosse di Firenze. Nel 2012 è invitato a "Innovative tradition art&design - Whirlpool", Fuori Salone a Milano. Suoi quadri sono presenti in collezioni pubbliche (Villa Bandini, Firenze; Telesiamuseum, San Roberto, Reggio Calabria, Comune di Fiesole) e private in Inghilterra, Grecia, Stati Uniti, Germania, Francia, Turchia, Svizzera e Italia. Luca di Castri, born in Florence in 1972, began studying graphic art and photography at the Art Institute, Florence; then he moved to Bologna where he studied theater and cinema at D.A.M.S. He worked in theaters either preparing sets and costumes or as an actor. In 2003, he obtained a grant from the Leonardo European Artistic Scholarship Project and spent three months in Crete. He started showing his works in solo and collective exhibitions in the mid-nineties and took part in art competitions where his works were greatly appreciated by critics and the public (the Cromica competition, Bibbiena, Arezzo, 2012, second prize; the Caran d’Ache contest, Florence, 2011, first prize; the Centenary of the Futurist Manifest Award, Gran Caffe’ Letterario Giubbe Rosse, Florence, 2010, second prize; Premio Italia, Eco d’Arte Moderna, Florence, 2009, poster prize; the Small Format International Competition, La Pergola Arte Gallery, Florence, 2008). His first solo exhibition ‘La fabbrica delle nuvole’ (the factory of clouds) at the antiquarian Library Focardi, Florence, took place in 1997. Among the others that followed over the years, the most important were "Cosmopoli", 2002, with a catalogue edited by E. Mazzini, Villa Bandini, Florence, under the patronage of the Municipality of Florence; "Limine", in 2007, Spazio Art-Art, Impruneta (Florence); in 2008, Villa Magnaguti, Cerlongo di Goito, Mantova; in 2011, "Notturni", Studio Ardesia, Florence; in 2012, "Viaggio Blu", Galleria Studio d'arte 102, Alessandria; in 2013, "Apparenze", Fiesole, with a catalogue edited by G. Faccenda; in 2015, "Apparenze#3" in Milan, "Apparences" in Strasbourg (France) and "Apparenze#5" in Arezzo. Among the most important exhibitions, were in 1995 "Artists on the wall!" in the Ex-Stazione Leopolda, Florence; in 2003, "Innesti Doc 2003" as a part of Tuscia Electa, Panzano in Chianti, Florence; in 2009, "Symbolica", Studio E. Riotto, Pietrasanta, Lucca; in 2010, "Nuovo Umanesimo" Galleria Logos, Roma; in 2011, "Teleporto, Art off the air", in Ancona, Aula del mare; in 2012, "Viaggio nel contemporaneo", Saragiolo, Siena; in 2013, "Nuove Conexion", La Plata, Argentina; in 2014 "Manufaktura Satyry" in Zyrardow, Poland. In 2010, the museum of modern and contemporary art Thelesiamuseum in San Roberto, Reggio Calabria, acquired the painting "Bull in Aspromonte"; in 2011, Di Castri made three large paintings for the historical Literary Cafe Le Giubbe Rosse, Florence. In 2012, he was invited to the "Innovative Tradition Art & Design – Whirlpool exhibition", Fuori Salone, Milan. His paintings are present in various public collections (Villa Bandini, Florence; Thelesiamuseum, San Roberto, RC, Italy; town hall of Fiesole) and private collections (Greece, United States of America, Germany, France, Turkey, Switzerland and Italy).

Il mio mondo, i miei luoghi

Home Gallery I dati sulla posizione esatta dell'atelier dell’artista sono forniti dopo la conferma della prenotazione dell'Esperienza.