Anna Caser

Ciao sono Anna!

  • Anna Caser
  • Verona, Italia
  • Parlo: Italiano

Esperienze

Postcarts

Anna non ha ancora pubblicato Postcarts

Chi sono

Mi smarrisco nel quadro e quando ritrovo una linea, emergono antichi ricordi. Diventa allora una certezza e costruisce intorno a sé aggrgazioni continue.

Prezzo Opere: Da € 1000,00 a € 4000,00
Proviene da una famiglia che da tre generazioni annovera pittori e scultori di professione che hanno operato soprattutto a Venezia, Verona, Tortona e New York (i veneziani Ettore e Piero Caser, i veronesi Attilio, Nurdio e Guido Trentini, il piemontese Angelo Barabino).

Ha conseguito la maturità artistica e l\'abilitazione all\'insegnamento del disegno a Genova nel 1961 “A Genova venivano a casa mia Rocco Borella e qualche volta Emilio Scanavino. Una volta incontrai pure Fiorenzo Tomea, amico di mio padre, che fece le sue candele storte sull’album dei ricordi. Con Rocco Borella ci fu la scoperta per me della ceramica ad Albisola; la libertà di far colare il colore, la libertà di non dover raffigurare, ma di poter lasciare anche al caso l’espandersi del colore. L’emozione della ceramica cotta dove i colori cambiano, dove la cristallina diventa lucente. Il mio liceo artistico, la mia amicizia, che ancora dura, con Natasha Pulitzer, ora architetto a Bassano del Grappa, allora a Genova, figlia di Gustavo Pulitzer, architetto navale. Ero più a casa sua che a casa mia. Nella sua famiglia di intellettuali c’erano spesso personaggi affascinanti, come Lele Luzzati che per tanti anni lavorò per loro. Oltre a decorare navi, affrescava anche i muri della loro casa, dipingeva i mobili e faceva bellissimi arazzi con segni forti e giocosi. Alle pareti c’erano anche molti quadri di Sironi, anche lui collaboratore dell’architetto Pulitzer. Io provavo a volte ad imitarli: a casa mia dipinsi un armadio-letto in stile Luzzati”.

Nel periodo 1970/72 ha seguito corsi di specializzazione in figura e teoria del colore con Rolando Monti presso l\'Accademia delle Belle Arti di Roma. Un fecondo periodo romano pieno d’incontri, approfondimenti che culmina con la prima uscita pubblica alla galleria “Della Pigna” con una presentazione di Marcello Venturoli.

Segue un successivo periodo tra gli anni 1972-1985, nell’area della provincia di Varese, dal forte impegno organizzativo nel campo artistico e politico, segnato dall’arricchimento di nuove esperienze scenografiche, grafiche e cartellonistiche. “È il periodo dei lavori con l’areografo e con le bombolette a spruzzo, per riempire grandi spazi, per poter riprodurre in copie uniche e veloci con sagome di cartone, le immagini; per poter essere con Benjamin e l’arte e la società di massa. Espongo a Varese al Castello di Masnago, ci presenta Giorgio Seveso, viene a vedere anche Guttuso che poi scriverà un articolo sul giornale locale ironizzando sulla mancanza del pennello a favore delle bombolette spray”.

Con l’arrivo a Verona nel 1985 si dedica alla pittura a tempo pieno partecipando a mostre personali e collettive in tutto il mondo ricevendo segnalazioni e premi. Nel 2002 è stata scelta tra artisti internazionali a eseguire l’HOLIDAY CARD per l’Orchestra Sinfonica di Chicago. Nel 2003, da maggio a settembre, è stata invitata al Museo Italoamericano di S.Francisco per una personale: “Time and Dreams on my Hands” e ancora nel 2011, da agosto a novembre, con la personale “Dreams, Shapes and Colors”.

E’ presente al Museo di Arte Contemporanea “Dino Formaggio”di Teolo (Padova) dove nel 2005 ha tenuto una personale “Il tempo delle fiabe” e un laboratorio per bambini.

Ha svolto anche attività grafica/pubblicitaria prima a Genova presso lo studio Lavarello seguendo l’allestimento per la Fiera del mare e altre imprese, poi a Torino presso lo studio Sanguineti quindi in Lombardia curando il progetto, l’impianto e la realizzazione di pubblicazioni impiegando tecnologie di informatica grafica e di editoria elettronica.

Ha insegnato Disegno ed Educazione artistica in diverse scuole di ordine e grado curando anche laboratori di ceramica, di cartapesta e allestimenti scenografici per rappresentazioni teatrali.

Attualmente vive a Verona. Sue opere sono presso privati e collezioni pubbliche in Italia, Europa, negli USA, in Canada e negli Emirati Arabi.

Dal 2009 é presidente e direttore artistico del Centro culturale la Firma di Riva del Garda.

Hanno scritto di lei:

Dino Formaggio, Maurizio Marini, Carlo Milic, Marcello Venturoli, Valerio Dehò, Mario Cossali, Graziano Riccadonna, Giorgio Seveso, Giorgio Trevisan, Vera Meneguzzo, Paola Azzolini, Elisabetta Rizzioli, Luigi Verzellesi, Margaret Hawkins e Anna Zakiewicz.

Data: 11 Giugno 2016
Titolo: Antologica 1965/2015 Este (PD) Pescheria Vecchia
PERSONALI





PERSONALI



2012

Verona Villa La valverde - Sogni, forme e colori

Esposizione dei lavori ritornati da San Francisco

Presentazione di Gaia Guarienti

2011

San Francisco Museo Italoamericano

USA Dreams, Shapes † Colors



2010

Verona Tenuta Musella Anna Caser

presentazione del percorso artistico a cura di Gaia Guarienti

2008

Verona La Meridiana “non solo tela”

Verona Incorniciarte “Digital Painting”



2007

Verona SpazioArte Pisanello “Metamorfosi delle trame

presentazione di Vera Meneguzzo

Dubai Mondoarte

Riva del Garda Galleria Civica G. Craffonara “Dimensioni frattali”



2006

Monaco Istituto Italiano di cultura “E ti vestono sogni”

presentazione di Anna Zanco Prestel

Finale Ligure Galleria Arte Bersani





2005

Verona Biblioteca Civica “Illustrare Esopo” presentazione di Dino Formaggio

Teolo (Padova) Museo di Arte contemporanea Dino Formaggio “Il tempo delle fiabe”

Padova Galleria Questarte “Almeno sognare”

Riva del Garda la FIRMA centro culturale “Stagione d’amore”





2004

Riva del Garda la FIRMA centro culturale “Il gran ritratto”

Riva del Garda Biblioteca Civica “Natale a colori” presentazione dei quadri e del libro edito da stamperia Valdonega di Mardersteig “Dodici favole di Esopo interpretate da Anna Caser”





2003

S. Francisco Museo Italo Americano “Tempo e sogni nelle mie mani/Time and Dreams on my hands” testo crtico di Dino Formaggio e Margaret Hawkins

Finale Ligure Chiostri di S. Caterina (Galleria Arte Bersani)

Strasbourg One woman show Salon d’Art Contemporain (Galleria l’Ariete)

Vienna Artexpo (Galleria l’Ariete)





2002

Chicago Peter Bartlow Gallery “Ghost of Yesterday”

Varsavia Galeria Licorne “Sogni in cammino”

testo di Dino Formaggio e Anna Zakiewicz

Riva del Garda la FIRMA centro culturale “Sussurri di ricordi”

Strasbourg One woman show Salon d’Art Contemporain (Galleria l’Ariete)





2001

Verona Circolo della Rosa “Alberini e fantasmi” presentazione di Dino Formaggio

Nimes One woman show Arte Fiera





2000

Milano Internazionale Galleria d’Arte “La splendida solitudine nella Caser del 2000”

testo critico di Marcello Venturoli

Finale Ligure Galleria Arte Bersani



1997

Chicago Peter Bartlow Gallery “Anna Caser’s Concrete Abstract Art”

Vicenza Galleria Joannart “L\'astrazione concreta”

testo e presentazione di Dino Formaggio





1996

Chicago Peter Bartlow Gallery “The colour and the fable sing”





1995

Finale Ligure Galleria Arte Bersani “Nuovi mondi sensibili e immaginativi”

Testo critico di Dino Formaggio



1994

Milano Galleria Zammarchi

Vicenza Galleria Joannart

Verona SBA, Piazza dei Signori “Fractalandia”





1992

Verona Studio Toni de Rossi “Tra passato e futuro”,

presentazione di Marcello Venturoli

Verona Centro Promozione Artistica “I bindakote”

Bologna Galleria l’Ariete, testo e presentazione di Marcello Venturoli











COLLETTIVE





20012

Mirano (VE) Pardes – Opera ACCA installazione a quattro mani con Adriano Cecco



2012

Verona Incorniciarte - Mostra collettiva per Alesia/ Goccia a goccia tra le onde





2012

Verona Circolo della Rosa – Retrospettiva arte 1992 - 2012



2011

Riva del Garda Sala Civica Craffonara “FRATELLI D’ITALIA”



2010

Chicago Peter Bartlow Gallery

Riva del Garda Sala Craffonara - Omaggio al Gallerista Arrigo Colorio

Trento Sala Thun RenArt 2010



2009

Varsavia Galeria Nieformalna

Bologna Asta benefica in favore dell\'Accademia di Belle Arti de l\'Aquila

Verona Spazioarte Pisanello Angeli/Diavoli

Dubai Vindemia Gallery Donne in Art

Verona Incorniciarte HIPPO GALLERY L\'ippopotamo nella collezione di Giancarlo Lotti

Cremona ARTE E IL TORCHIO 2009





2008

Trento Sala Thun “RenArt”





2007

S. M. Buon Albergo ITINERARTE

S. Felice del Benaco Corpo/Reo



2005

Gent (Belgique) LINEART Flanders Expo (Galleria Gnaccarini)





2004

Gent (Belgique) LINEART Flanders Expo (Galleria Gnaccarini)

Bolzano VINEART Fiera d’Arte (Galleria Questarte)

Den Haag HOLLAND ART FAIR (Galleria Gnaccarini)

Strasbourg Salon d’Art Contemporain (Galleria Gnaccarini)





2003

Vienna Artexpo (Galleria l’Ariete)

Strasbourg Salon d’Art Contemporain (Galleria l’Ariete)







2002

Finale Ligure QUADRA” chiostri di S. Caterina (Galleria Arte Bersani)

Verona Galleria Duomo “30x30”

Bardolino Barchessa Rambaldi





2001

Strasbourg Salon d’Art Contemporain (Galleria l’Ariete)

Chicago Peter Bartlow Gallery

Verona Arsenale SBA Mostra sociale

Camposampiero Villa Querini Padova (coll. Museo D. Formaggio)

Waidhofen Museo “Jenseits der Alpen”

Kranj “The World Festival of Art on Paper”, Slovenia





2000

Strasbourg Salon d’Art Contemporain (Galleria l’Ariete)

Finale Ligure Fortezza di Castelfranco “6 Autori” (Galleria Arte Bersani)

Chicago Peter Bartlow Gallery

Caprino Vr “Sguardi incrociati” mostra ad invito

S. G. Lupatoto L’Agorà “Interpreti femminili della pittura veronese”

Kranj “The World Festival of Art on Paper”, Slovenia





1999

Bologna Arte Fiera 99 (Galleria l’Ariete)

Strasbourg Salon d’Art Contemporain (Galleria l’Ariete)

Chicago Peter Bartlow Gallery





1998

Bologna Arte Fiera 98 (Galleria l’Ariete)

Strasbourg Salon d’Art Contemporain (Galleria l’Ariete)

Chicago Peter Bartlow Gallery

Barcellona Artexpo (Galleria l’Ariete)

Laives Festival Città di Laives 98

Verona 30 pittori per Giulietta, a cura di Vera Meneguzzo





1997

Bologna Arte Fiera 97 (Galleria l’Ariete)

Roma Galleria Navona 42 “Della densità del silenzio” con Giosetta Fioroni

testo critico di Maurizio Marini

Spoleto Galleria Joannart - 40° Festival Dei Due Mondi

Torino Artissima, (Galleria Arte Bersani)

Verona Studio Toni de Rossi Veronamerica “Decumano Secondo” IV,

Caprino Vr Villa Carlotti, Veronamerica







1996

Bologna Arte Fiera 96 (Galleria l’Ariete)

Düsseldorf Art multiple (Galleria l’Ariete)

Vicenza Arte 96 (Galleria Arte Bersani)

Strasbourg Salon d’Art Contemporain (Galleria Joannart)

Verona Palazzo della Gran Guardia - SBA Mostra sociale,







1995

Bologna Arte Fiera 95 (Galleria l’Ariete)

Parigi SAGA Salon de l’estampe a tirage limité (Galleria l’Ariete)

Pordenone Arte a Pordenone (Galleria l’Oro di Noma)

Rovereto Manifestazione nel centro storico a cura di E. Rizzioli

Düsseldorf Art multiple (Galleria l’Ariete)

Verona Studio Toni de Rossi “Decumano Secondo” III,

Trieste Castel S. Giusto “Strategia del desiderio”, testo critico di Carlo Milic







1994

Bologna Arte Fiera 94 - (Galleria l’Ariete)

Milano Circolo Culturale Orizzonti

Ginevra Europ’Art - (Galleria l’Ariete)

Verona Studio Toni de Rossi “Decumano Secondo” II

Gent Lineart - Flandersexpo (Galleria l’Ariete)







1993

Ginevra Europ’Art - (Galleria l’Ariete)

Verona Studio Toni de Rossi “Decumano Secondo” I

Padova Arte 93 - (Galleria l’Ariete)

Pescantina Sala civica - D’arte grafica









1980

Varese Castello di Masnago “Quale immagine”, testo critico di Giorgio Seveso









MUSEI E ISTITUZIONI





Milano Palazzo della Regione

Teolo Museo d’arte contemporanea Dino Formaggio (PD)

Monaco Istituto Italiano di Cultura

San Francisco Museo Italoamericano



































































































































































































1961 Maturità Liceo artistico Nicolò Barabino Genova

1961 Abilitazione insegnamento Genova

1970/72 Corsi di specializzazione in figura e teoria del colore con Rolando Monti presso l\'Accademia delle Belle Arti di Roma.

Il mio mondo, i miei luoghi

Home Gallery I dati sulla posizione esatta dell'atelier dell’artista sono forniti dopo la conferma della prenotazione dell'Esperienza.